Escort, il piacere arriva da “Venere”

Escort, il piacere arriva da “Venere”

Escort incontri.

Si dice che gli uomini vengano da Marte e le donne da Venere. Forse si tratta davvero di due mondi diversi, due universi paralleli che ogni tanto si incontrano o si scontrano, spesso piacevolmente.

Cos’è veramente il piacere?

La Treccani recita: Senso di viva soddisfazione che deriva dall’appagamento di desideri, fisici o spirituali.

Vero. Ma se ci impegniamo a riflettere bene possiamo notare delle piccole sfumature che, come dire, anticipano o completano il piacere.

Facciamo un esempio pratico:

Prima uscita ufficiale con la ragazza o il ragazzo appena conosciuto/a e per cui proviamo già un sentimento profondo.

L’appagamento del desiderio di uscire a cena o di andare al cinema non è forse pari al piacere che si prova nei momenti che precedono l’incontro?

La vestizione, la ricercatezza del particolare che possa renderci più desiderabili, la scelta del profumo etc… Non sono forse momenti di pura felicità, di piacere?

Perfino quell’ ansia accompagnata da batticuore a mille non è forse piacevole? Si, è piacere allo stesso modo.

Vi sono molte tipologie di piacere: una, per esempio, è quando andiamo allo stadio a vedere la nostra squadra del cuore. Non è bellissimo tutto ciò che precede il fischio di inizio?

L’avvicinamento allo stadio, i cori, i colori, anche il panino con la salamella diventa un piacere che ci accompagna verso la partita.

Ma nulla vale il piacere di un incontro. Un incontro speciale, un momento dedicato a noi stessi, partendo dalla semplice telefonata ad una ragazza, sicuramente bellissima, magari vista su qualche sito di annunci fotografici, meglio se su arcaton, un momento da dedicare a noi stessi con una splendida escort su cui, vedendo le fotografie, abbiamo fantasticato in tutti i modi.

Non proviamo un senso di piacere profondo quando si materializza la voce al telefono? Piacere, gioia ed emozione.

E poi la voglia di vedere se quella persona che ci apparirà davanti sarà proprio come l’abbiamo vista in foto, come l’abbiamo immaginata nella nostra testa e la voglia di realizzare la nostra fantasia.

Piacere. Piacere allo stato puro.

L’uomo da sempre ha cercato di dare un significato alle parole e di usare parole per definire concetti o stati d’animo. E’ giusto, ma non sempre si riesce ad esprimere con poche parole quelli che sono i desideri, le emozioni o le aspettative che proviamo.

Ognuno dovrebbe cercare di dare più spazio a tutto ciò che contorna i bei momenti (il piacere appunto) rendendoli più intensi e vividi.

Accompagnare il ricordo, ad esempio di una serata, una cena perfetta, una buona compagnia, varrà molto di più se ci sforzeremo di ricordare se al convivio erano presenti persone che ci hanno fatto stare bene e quindi raddoppiando il piacere di ciò che abbiamo gustato.

Anche il ricordo di un buon vino sarà più intenso se riusciremo a ricordarne anche il profumo e non solo il gusto

Sforziamoci quindi di dare ai nostri “piaceri” una cornice degna di essi.

Ne godremo molto di più

Marte e Venere sono sì due mondi differenti, ma insieme raggiungono il loro apice di piacere, si completano a vicenda, giocano e si divertono.

E’ il nesso della vita stessa.

Share
Arcaton