Il cibo che cura il sesso e stuzzica la fantasia

Il cibo che cura il sesso e stuzzica la fantasia

Fantasie sessuali, la passione vien mangiando. Bando alla dieta, almeno per una sera, e tuffiamoci insieme nei cibi che accendono l’amore.

Andate al supermercato e lasciatevi andare tra gli scaffali dei cibi prelibati per accendere il supremo desiderio: pesce, frutta, verdura e golosità, ce nè davvero per tutti i palati.

Frutta: Tra i frutti della passione citiamo la banana, che dà energie grazie al potassio e, per la sua forma, accende il desiderio nel vostro partner, che vi guarderà estasiato ad ogni morso.

L’anguria vi renderà più eccitabili e dolci, grazie al suo sapore e al profumo di questo frutto estivo.

Sensibilità genitale invece con il potere del melograno che faciliterà la circolazione sanguigna.

Verdura: Top ten per gli asparagi grazie alla vitamina E che aiuta il nostro corpo a produrre testosterone, estrogeno e progesterone che circolando nel nostro sangue, rendendo certe zone molto più sensibili.

Il peperoncino poi non darà tregua al cuore.

Golosità: Cioccolato e vaniglia si aggiudicano invece il premio hot: rilassano lo stato mentale della coppia che, dimenticando le preoccupazione della giornata, si stringeranno più volentieri luno tra le braccia dell’altro.

Pesce: Ostriche e salmone (meglio se accompagnati da un bicchiere di vino) proteggeranno il nostro organismo grazie agli Omega 3 e lo zinco.

Vegetariani meno rischio di flop

La notizia viene direttamente dalla Società Scientifica di Nutrizione Vegetariana: non esiste nessuno studio scientifico che metta in relazione la dieta vegetariana con la riduzione del desiderio sessuale, né con la disfunzione erettile; una deficienza conclamata di zinco, invocata come fattore responsabile di questa sventura, non è mai stata osservata nei vegetariani”.

Per quanto riguarda il desiderio sessuale, pare che invece di quanto si potrebbe pensare i vegetariani, non evidenziano differenza significative in questo parametro tra vegani, latto-ovo-vegetariani, pescivori e carnivori.

La disfunzione erettile, invece, è correlata con la salute delle arterie e con la funzionalità dell’endotelio.

Numerosi studi scientifici dimostrano che i vegetariani hanno un rischio ridotto del 25% di sviluppare malattie cardiovascolari correlate all’arteriosclerosi; è inoltre riscontro di più studi scientifici che i vegetariani abbiano una migliore funzionalità dell’endotelio, probabilmente correlata non solo alle migliori condizioni della parete arteriosa ma anche alla ricchezza di arginina della dieta, un potente vasodilatatore, la cui produzione a livello dell’organo sessuale maschile è tra i meccanismi responsabili del suo corretto funzionamento.

La cannella è utile al sesso

Fin dall’antichità la cannella era usata per conservare le carni, gli antichi egizi la consideravano fondamentale nel processo di imbalsamazione delle salme.

Quest’uso è dovuto soprattutto alle proprietà antibatteriche e antisettiche di una spezia oggi molto diffusa nei prodotti dolciari.

Una recente ricerca svedese ne ha illustrato anche i principi antidiabetici: 3 grammi di cannella al giorno infatti, sono sufficienti a ridurre la quantità di zucchero nel sangue, agendo come l’insulina, grazie alla buona quantità di polifenolo presente nella spezia.

Ma non finisce qui perché c’è chi considera la cannella anche un potente afrodisiaco che mescolato ad altri ingredienti naturali come il rabarbaro, può stimolare la vita sessuale della coppia.

Origano, spezia afrodisiaca

Si può guarire dal torcicollo riscaldando i suoi fiori appena raccolti, anche se pensando a questa pianta, da cui deriva l’omonima spezia, la prima cosa che viene in mente è la pizza.

L’origano è ritenuto il condimento principe per i piatti dell’area mediterranea, ottimo aroma per insaporire le nostre ricette regionali.

Dell’origano però, fin dall’antichità, sono note anche le proprietà afrodisiache: è uno stimolante efficace che combatte la frigidità, regola lo stress e riattiva le ghiandole surrenali, impegnate nella produzione degli ormoni.

I fitoterapisti usano i fiori di origano anche per la stimolazione del sistema nervoso.

Thè il nuovo afrodisiaco

Il cibo afrodisiaco del nuovo millennio: il Thè. Nel dettaglio gli Intimate Teas, tè particolari che renderanno i vostri incontri erotici e amorosi ancora più piccanti.

Il My Maple Cookie e lo Screaming sono le due bevande proposte: secondo quello che la casa produttrice promette, la prima servirebbe a dare alle parti intime un profumo delizioso, così da poter garantire a chi decide di dedicarci un buon cunnilingus o una fellatio un minimo di dolcezza.

La seconda, come si deduce dal nome stesso, promette a chi lo beve di provare orgasmi indimenticabili perché sensibilizza ogni più piccola cellula del corpo.

Ovviamente nulla garantisce il perfetto funzionamento di queste bevande, a meno che qualche tester non decida di farsi avanti, ma visto il prezzo del dollaro in questo momento di crisi, vale la pena provare.

Share
Arcaton